martedì 13 gennaio 2009

Ridiamo dell’Aikido: comicità e irriverente ironia


Nel nostro viaggio alla scoperta di scenari inediti dell’Arte dell’Armonia e della Pace, ci siamo imbattuti in un fenomeno che vale la pena di mettere in risalto e di esaminare: ci riferiamo alla corrente di coloro che amano cogliere la vena ironica, comica o irriverente dell’Aikido stesso… e che ne fanno una fonte di incontri, scambi e divertimento…

Molti video, siti e risorse Web, Blog italiani e non hanno raccolto materiale che descrive l’Aikido nella sua parte dissacrantemente umana, fatta di paradossi, luoghi comuni, errori, limiti, caricature… mettendo in primo piano una componente che di solito tende a non avere voce se la disciplina è presa in modo serioso o necessariamente e doverosamente profondo.

Ma per noi fa Aikido tutto quello che parla di questo mondo, perciò ci siamo avventurati nei luoghi dell’Aiki-comico e dell’Aiki-grottesco con curiosità e senza pregiudizio.

La prima domanda che ci si può porre è tuttavia la seguente: è legittimo scherzare goliardicamente con l’etica, la disciplina, la tradizione… O’ Sensei, cioè con quanto a molti ha parvenza di “sacro”?

Non risponderemo noi in modo definitivo, siamo solo qui per stimolare discussione sull’argomento, ma una cosa ci pare chiara da subito: a nostro parere è fondamentalmente importante poter scherzare su qualsiasi argomento, specie su quelli che possono per alcuni apparire più intimi, delicati o sacri… innanzi tutto perché così facendo siamo aiutati a “mitigare” un alone di magico rispetto che non sempre è legittimato dai fatti… in secondo luogo perché ridicolizzare una cosa profonda ci pare metta in luce la sua vera profondità.

Se la fede in un qualche dio potesse venire toccata da una semplice barzelletta, sarebbe legittimo chiedersi di quale stabilità sia dotata tale fede! Poi si può fare humor con più gusto su cose sottili e profonde, che su quelle banali: ci pare quindi che questo possa suggellare a maggior ragione l’Aikido fra le cose intelligenti che ci sono, se mai ce ne fosse bisogno!

Per questa ragione, dopo dio e la morte (ad esempio, negli spettacoli di Benigni), il Papa (ad esempio, il film il “Pap'occhio”, con Benigni), i campi di concentramento (vedi “La vita è bella", casualmente ancora di Benigni!)… non ci pare più irriverente o di cattivo gusto scherzare con l’Aikido, ma lo ripetiamo, questo è solo un nostro punto di vista.

Ma comunque la si pensi, che scherzo sia!

Iniziamo dai numerosi video, alcuni già pubblicati su Aikime, in cui ad esempio si vede un’improbabile Steven Seagal Sensei che non riesce a tenere a freno la sua Aiki-furia distruttrice, nemmeno se lo vuole…



proseguendo poi con la sua gustosa caricatura a cartoni animati...




Ecco invece un’animazione che raffigura un divertente randori fra scheletri:



… e che dire del “Biiru Waza” ossia le tecniche di immobilizzazione utili a sottrarre la bottiglia di birra al proprio avversario!



Proseguiamo con un simpatico filmato su Gozo Shioda Sensei, in cui viene parodiato il suo primo incontro con O’ Sensei e mostrato come egli si allenasse provando a muoversi come i pesci rossi dentro una boccia di vetro! Impedibile (ma poveri uke nelle dimostrazioni vere!)



…e finiamo con un filmato amatoriale che mostra tutta la potenza difensiva di cui sa essere capace un Aikidoka ben preparato quando si impegna!



Questi sono solo alcuni degli esempi di Aiki-Humor presenti nella rete, ma tanto altro materiale è stato pubblicato.

Segnaliamo a proposito il divertentissimo sito “l’Idiota con l’hakama”, sul quale è possibile trovare “l’oroscopo dell’Aikidoka”, il prototipo di “Giosuè, il bambolotto Ukè (ancora in cerca di un volto ufficiale!), il gadget per ottenere l’illuminazione on-line…

…e ancora il sito "happyaikido", sul quale si trovano gustosissime immagini di prodotti alimentari e gadget appositamente pensati per un vero Aikidoka!

Vi consigliamo quindi di coprirvi per bene e di visitare il sito dell’Antartica Aikikai, dove l’Aikido è stato completamente rivisitato e reinterpretato con l’aiuto prezioso di pinguini e foche…

Aikido ed humor possono coesistere, stimolarsi a vicenda… completarsi?... Perché no!

Sarà capitato a chiunque abbia un po’ di esperienza da tatami di sorridere per l’imbarazzante aerofagia che talvolta coglie all’improvviso un compagno durante l’Aiki Taiso o ukemi (solitamente nei momenti più silenziosi del gruppo ^__^)!!!

Molto del materiale in cui ci siamo imbattuti ha mostrato di essere stato realizzato, a nostro avviso, con grande intelligenza e spesso con enorme consapevolezza dei simpatici paradossi che possono accadere ad un praticante nell’atmosfera tipica del Dojo.
Perché non farsi due sane risate quindi prima di ricominciare con Ikkyo e kotegaeshi!

Infine, un modo alternativo di piegare l’hakama terminata la lezione: forse il modo più intonato di concludere un Post come questo!


2 commenti:

carlo seishindojo ha detto...

Assolutamente d'accordissimo!
;-)

Anonimo ha detto...

nooooooooo!!!!!!! youtube ha rimosso il video dove la ragazza viene calciata via di 2 metri!!! ora come passarò le mie giornate??